GEEKOM Mini IT11

Miglior rapporto qualità-prezzo

GEEKOM Mini IT13

Dai sfogo alla tua creatività.

GEEKOM Mini IT12

Potente. Fermo. Pronto per gli affari

GEEKOM Mini FUN11

Liberate massima potenza di gioco.

Intel® Core™ i9-11900KB.

GEEKOM Mini A5

Splendido fuori, potente dentro.

AMD Ryzen™ 7 5800H

Perché Scegliere GEEKOM?

Qualità superiore

Offriamo prodotti affidabili e di qualità, oltre ad un servizio clienti professionale.

Paga in 3 comode rate con Klarna

Acquista i nostri prodotti a rate.

Programma d'acquisto all'ingrosso

Acquista l’hardware per la tua azienda ad un prezzo vantaggioso

Regali e sorprese

Unisciti a Gfans per ricevere premi esclusivi

Raccomandato da

Raccomandato da

Rapporti dei media

Ultime notizie

GEEKOM Nuovo Lancio: A7 Mini PC – Un’Innovazione per Potenziare l’Esperienza Informatica in Ufficio

Il mercato dei mini PC ha conosciuto una crescita esplosiva negli ultimi anni, con computer dalle dimensioni ridotte in grado di soddisfare una vasta gamma di esigenze, dal semplice browsing web all’alimentazione di display e server intelligenti. GEEKOM presenta il nuovo capitolo della serie A dei mini PC: A7. Equipaggiato con il processore AMD Ryzen 7 7840HS o Ryzen 7 7940HS, DDR5 a doppio canale che supporta fino a 64 GB e un’unità a stato solido PCIe Gen4*4 da 2 TB, il tutto racchiuso in un case appena più grande di un libro. Nonostante le sue dimensioni, il mini PC A7 offre prestazioni comparabili a quelle di dispositivi di dimensioni standard, grazie alle numerose porte tra cui HDMI, quattro USB 3.2, Ethernet e uno slot per schede SD. Con interni veloci ed ampia espandibilità, il mini PC A7 si propone come il dispositivo di prossima generazione per carichi di lavoro intensivi, intrattenimento domestico, giochi AAA e altro ancora. Prestazioni Globali del A7 Con un processore AMD Ryzen serie 7000 con fino a 8 core e una potente grafica AMD Radeon 780M, questo mini PC offre prestazioni da desktop per attività intensive come l’editing video 4K, la modellazione 3D e i giochi AAA. La CPU Ryzen 7 7840HS raggiunge fino a 5,1 GHz, mentre la Ryzen 9 7940HS può arrivare a 5,2 GHz. Entrambi i chip vantano 16 MB di cache L3 e un TDP di 45 W per garantire un equilibrio tra prestazioni elevate ed efficienza energetica. Vantaggi Competitivi del Mini PC A7 Memoria Ampia e Velocissima Il sistema supporta fino a 64 GB di RAM DDR5 ad altissima velocità distribuita su due slot SO-DIMM, ciascuno in grado di ospitare un DIMM da 32 GB. Con una velocità di clock che raggiunge i 56.000 MHz e il funzionamento in modalità dual-channel, questo mini PC può accedere rapidamente a enormi quantità di dati, offrendo prestazioni fluide per carichi di lavoro multitasking e creazione di contenuti senza interruzioni. Inoltre, l’aggiornamento è semplice grazie agli slot accessibili all’utente. Doppie Opzioni di Archiviazione Rapida Aumenta ulteriormente la velocità o lo spazio con due slot M.2 separati che supportano i protocolli PCIe Gen4 e SATA III. Lo slot PCIe 4.0 x4 di alto livello consente l’installazione di straordinari SSD NVMe fino a 2 TB. Lo slot secondario basato su SATA aggiunge un’opzione aggiuntiva per un SSD da 2,5″ da 1 TB. Con la flessibilità di personalizzare entrambi gli slot, è possibile ottenere fino a 4 TB di spazio di archiviazione totale a portata di mano. Design Compatto e Portatile Il sistema è estremamente portatile e occupa pochissimo spazio, con dimensioni di soli 112,4 mm * 112,4 mm * 37 mm, equivalente a circa 1/40 di un tradizionale desktop tower da ufficio. Può essere facilmente montato sul retro di un monitor grazie al design di montaggio VESA. Raffreddamento Silenzioso Nonostante le dimensioni ridotte, il design termico intelligente con l’avanzata tecnologia di raffreddamento GEEKCOOL 4.0 PRO mantiene le prestazioni costanti anche a pieno carico. Insieme, il sistema

Leggi di più »

AMD Ryzen 9 6900HX Vs Ryzen 9 7940HS

Nel sempre mutevole scenario della tecnologia informatica, gli slot di espansione hanno svolto un ruolo fondamentale nel consentire l’integrazione di diversi componenti hardware e periferiche nei sistemi informatici. Lo slot PCI-e ha trasformato il modo in cui i dispositivi comunicano con la CPU e altre risorse di sistema. Il suo design modulare e le molteplici configurazioni delle corsie offrono una notevole flessibilità e scalabilità, consentendo la comunicazione simultanea tra più dispositivi senza compromettere le prestazioni. L’impatto del PCI-e si estende oltre i tradizionali computer desktop, diventando lo standard per mini PC, sistemi a fattore di forma ridotto e dispositivi embedded. Ha rivoluzionato il calcolo compatto consentendo l’integrazione di componenti potenti in contenitori compatti. Con l’avvento dell’intelligenza artificiale, dell’apprendimento automatico e di altre applicazioni ad elevato consumo di dati, la richiesta di trasferimento dati ad alta velocità e connettività è maggiore che mai. La scalabilità e l’adattabilità del PCI-e lo rendono ben adatto a soddisfare queste mutevoli esigenze, garantendo la sua continua rilevanza negli anni a venire. Sviluppo dello slot PCI-e L’evoluzione degli slot di espansione nei computer ha rappresentato un costante avanzamento verso prestazioni sempre più elevate e una maggiore versatilità. Dai primi giorni degli slot ISA (Industry Standard Architecture), che offrivano un modo basilare per collegare periferiche, all’introduzione degli slot PCI (Peripheral Component Interconnect), l’industria informatica ha assistito a un progressivo aumento delle velocità di trasferimento dati e delle funzionalità. Nel 2003, la tecnologia PCI-e (Peripheral Component Interconnect Express) è emersa come un’innovazione rivoluzionaria, cambiando radicalmente il modo in cui i dispositivi comunicano con il sistema. Diversamente dai suoi predecessori, il PCI-e adotta un’architettura di interconnessione seriale, consentendo velocità di trasferimento dati significativamente superiori e una minore latenza. La specifica iniziale del PCI-e 1.0 introdusse configurazioni di slot 1x, 4x, 8x e 16x, con ciascuna corsia in grado di supportare 250 MB/s di trasferimento dati in entrambe le direzioni. Le versioni successive della specifica PCI-e, tra cui 2.0, 3.0 e 4.0, hanno portato a aumenti esponenziali nelle velocità di trasferimento dati, raggiungendo fino a 16 GB/s per corsia in PCI-e 4. Le tappe fondamentali nello sviluppo della tecnologia PCI-e includono: 2007: Lancio di PCI-e 2.0, che raddoppia la velocità di trasferimento dati a 500 MB/s per corsia. 2010: Presentazione di PCI-e 3.0, ulteriore raddoppio della velocità di trasferimento dati a 1 GB/s per corsia. 2017: Introduzione di PCI-e 4.0, che raggiunge una velocità di trasferimento dati di 2 GB/s per corsia. 2019: Annunciato PCI-e 5.0, con l’obiettivo di una velocità di trasferimento dati di 4 GB/s per corsia. Questi avanzamenti hanno consolidato PCI-e come l’interfaccia preferita per schede grafiche ad alte prestazioni, unità a stato solido, schede di rete e altre periferiche che richiedono elevate velocità di trasferimento dati. La sua scalabilità e flessibilità lo hanno reso lo standard per mini PC e altri sistemi di dimensioni ridotte, permettendo l’integrazione di componenti hardware potenti in contenitori compatti. Con la continua evoluzione della tecnologia, PCI-e si appresta a svolgere un ruolo ancora più cruciale nel definire il futuro dell’informatica. Con

Leggi di più »

Il Mondo del PCI-e: La Potenza dell’Elaborazione ad Alte Prestazioni e della Connessione

Nel sempre mutevole scenario della tecnologia informatica, gli slot di espansione hanno svolto un ruolo fondamentale nel consentire l’integrazione di diversi componenti hardware e periferiche nei sistemi informatici. Lo slot PCI-e ha trasformato il modo in cui i dispositivi comunicano con la CPU e altre risorse di sistema. Il suo design modulare e le molteplici configurazioni delle corsie offrono una notevole flessibilità e scalabilità, consentendo la comunicazione simultanea tra più dispositivi senza compromettere le prestazioni. L’impatto del PCI-e si estende oltre i tradizionali computer desktop, diventando lo standard per mini PC, sistemi a fattore di forma ridotto e dispositivi embedded. Ha rivoluzionato il calcolo compatto consentendo l’integrazione di componenti potenti in contenitori compatti. Con l’avvento dell’intelligenza artificiale, dell’apprendimento automatico e di altre applicazioni ad elevato consumo di dati, la richiesta di trasferimento dati ad alta velocità e connettività è maggiore che mai. La scalabilità e l’adattabilità del PCI-e lo rendono ben adatto a soddisfare queste mutevoli esigenze, garantendo la sua continua rilevanza negli anni a venire. Sviluppo dello slot PCI-e L’evoluzione degli slot di espansione nei computer ha rappresentato un costante avanzamento verso prestazioni sempre più elevate e una maggiore versatilità. Dai primi giorni degli slot ISA (Industry Standard Architecture), che offrivano un modo basilare per collegare periferiche, all’introduzione degli slot PCI (Peripheral Component Interconnect), l’industria informatica ha assistito a un progressivo aumento delle velocità di trasferimento dati e delle funzionalità. Nel 2003, la tecnologia PCI-e (Peripheral Component Interconnect Express) è emersa come un’innovazione rivoluzionaria, cambiando radicalmente il modo in cui i dispositivi comunicano con il sistema. Diversamente dai suoi predecessori, il PCI-e adotta un’architettura di interconnessione seriale, consentendo velocità di trasferimento dati significativamente superiori e una minore latenza. La specifica iniziale del PCI-e 1.0 introdusse configurazioni di slot 1x, 4x, 8x e 16x, con ciascuna corsia in grado di supportare 250 MB/s di trasferimento dati in entrambe le direzioni. Le versioni successive della specifica PCI-e, tra cui 2.0, 3.0 e 4.0, hanno portato a aumenti esponenziali nelle velocità di trasferimento dati, raggiungendo fino a 16 GB/s per corsia in PCI-e 4. Le tappe fondamentali nello sviluppo della tecnologia PCI-e includono: 2007: Lancio di PCI-e 2.0, che raddoppia la velocità di trasferimento dati a 500 MB/s per corsia. 2010: Presentazione di PCI-e 3.0, ulteriore raddoppio della velocità di trasferimento dati a 1 GB/s per corsia. 2017: Introduzione di PCI-e 4.0, che raggiunge una velocità di trasferimento dati di 2 GB/s per corsia. 2019: Annunciato PCI-e 5.0, con l’obiettivo di una velocità di trasferimento dati di 4 GB/s per corsia. Questi avanzamenti hanno consolidato PCI-e come l’interfaccia preferita per schede grafiche ad alte prestazioni, unità a stato solido, schede di rete e altre periferiche che richiedono elevate velocità di trasferimento dati. La sua scalabilità e flessibilità lo hanno reso lo standard per mini PC e altri sistemi di dimensioni ridotte, permettendo l’integrazione di componenti hardware potenti in contenitori compatti. Con la continua evoluzione della tecnologia, PCI-e si appresta a svolgere un ruolo ancora più cruciale nel definire il futuro dell’informatica. Con

Leggi di più »

Acquistare in tutta semplicità

30 giorni

I resi e le sostituzioni sono consentiti entro 30 giorni dalla data di consegna.

Sicuro e affidabile

Metodi di pagamento semplici e sicuri come PayPal o carte di credito.

Consegna gratuita

Tutti gli ordini vengono spediti dai nostri magazzini in Europa.

Garanzia

3 anni di garanzia su tutti i nostri Mini PC.

Scopri i premi Gfans

Guadagna con GEEKOM
lscriviti, acquista o condividi per guadagnare punti premio oggi stesso!

Il Mio Carrello
Visti Di Recente
Categorie